domenica 22 luglio 2012

Audience

Ormai sembra scontato: "L'audience decide i programmi televisivi". Semplicemente, non è vero.
E il perché è ancora più semplice: se a comandare fosse l'audience, la tv sarebbe soprattutto pornografia.
E non è che ci sia un grande persuasore dietro una macchinazione diabolica. Il persuasore è occulto, ma non nel senso di un uomo che si nasconde da noi semplici burattini spettatori, ma nel senso di un'idea che si nasconde dentro ciascuno di noi, e anche di chi i programmi li decide per noi.
In questo caso, a decidere di mettere in mostra un prodotto artistico non è la volontà di dare al pubblico ciò che il pubblico vuole, ma la volontà di apparire al pubblico come bravi e buoni, la volontà di essere amati dall'opinione pubblica, dalla morale comune. Diamo la nostra maschera a un pubblico di maschere.
Invece ciò che davvero vuole il pubblico, non la sua falsa morale, è la stessa cosa che vogliamo tutti: bisogna metterci la faccia.





3 commenti:

accorgitene™ ha detto...

hai cominciato a mettere gli hashtag...

davide ha detto...

solo perchè ho visto che tu lo fai.
è anche in linea col tema del post.

accorgitene™ ha detto...

me ne sono accorto ;)