sabato 11 ottobre 2008

CREATIVITÀ

è giusto. basta con la proprietà privata delle persone. basta con la schiavitù. basta con le bugie. basta con la guerra. basta fidanzati, fidanzate, mariti e mogli. basta la MIA fidanzata. basta col tradimento. basta con tutto ciò che diamo per scontato.
c'è un grillo parlante che ti dice che devi avere una fidanzata, un lavoro fisso e socialmente ambito, una casa carina, un pensiero di destra o di sinistra, aiutare le organizzazioni umanitarie, essere triste per la morte di qualcuno...
tutto ciò non è naturale. è solo noioso.

3 commenti:

Matte ha detto...

La cosa che mi fa ancora più incazzare è chi ha pretese di genio artistico pur continuando a fare il suo lavoro "normale". Troppo facile. Se ti piace l'arte, se pensi che sia la tua vita, ti dedichi solo a quello. Se non sei disposto a fare la fame per la tua arte allora abbandonala completamente.
La prima caratteristica che si richiede ad un artista non è il genio. Sono le palle.
Mi rendo conto che forse è un estremismo. I fondamentalismi o si amano o si odiano. A me piacciono mediamente.

davide ha detto...

anche a me il tuo fondamentalismo odierno mi piace mediamente.
infatti per me è giusto sacrificare una carriera borghesemente concepita, cioè finalizzata all'apparenza di un successo. Ma è giusto anche sfruttare altre possibilità di guardagno temporaneo attraverso brevi lavoretti "normali", ma che tolgono il minimo tempo possibile all'attività artistica. è un vivere di espedinti temporanei. è il rifiuto del mito del lavoro della società industriale.
anche l'esperienza di tantissimi artisti ci mostra questa verità.
che ne so...Tarantino lavorava in un negozio di noleggio di videocassette.
l'importante è avere più tempo possibile per i tuoi progetti.
forse.

davide ha detto...

sicuramente però arriva un momento in cui devi fare un salto nel vuoto.