lunedì 17 gennaio 2011

be happy!




Allora:
il mondo è come lo vedete. Se siete felici il mondo è bello, se siete tristi il mondo è brutto. Se siete felici vedete anche gli altri sotto una luce migliore: non sono così male. Tutto è migliore quando sei felice. Se io divento felice anche voi vivrete in un mondo più bello. Quindi, se volete che il mondo sia migliore, dovreste aiutarmi ad essere felice.
In questo momento la mia infelicità è di tipo economico. Se uno sceglie di fare l'artista, cioè il criminale, va incontro a gravi periodi squattrinati. Volete aiutare l'arte, cioè il crimine? Volete vivere in un mondo migliore? Volete essere più felici?
Allora fate un bonifico a questo indirizzo iban, che è il mio:
IT66H0102082930000300564039
banco di sicilia
matteo valenti (Che è il mio primo nome. Prima di Davide e Buskopan)

Bastano dieci euro. Ma anche di più.

6 commenti:

latuaamicacane ha detto...

Grazie di offrirmi questa possibilità di essere felice. A pensarci bene però se ti do 10 o 50 euro per farti felice penso che avrei potuto usarli io. Diventerei infelice perché la tua nuova felicità non sarebbe sufficiente per ridarmi la mia felicità perduta con quel denaro donatoti. E tu, che saresti infelice per la mia infelicità, siccome vorresti un mondo più bello, me li daresti indietro. E siccome ci piace la storia con la morale, la morale sai quale è? Che ci guadagna solo la cazzo di banca, con la sua bastarda commissione del 2% su ogni transazione!

davide ha detto...

fai il bonifico che il signore te lo rende.

Mafaldanellarete ha detto...

si, voglio aiutare l'arte.
voglio aiutare il crimine, soprattutto.
però si da il caso che la mia infelicità di tipo economico vada a cozzare con la tua possibilità di essere felice grazie al mio aiuto.
e ho detto tutto.
o quasi

davide ha detto...

Maffy, 10 euro non scalfiranno la tua infelicità di tipo economico. se io ricevessi solo 10 euro non ci farei nulla. tu non perderesti nulla e in più saresti felice perchè nel mio mondo ci sei anche tu! Pensaci bene.

Anonimo ha detto...

Io propongo: fai come me e trasforma il tuo lavoro in un`arte, così tu sarai economicamente più felice e pure noi.

davide ha detto...

mmm, diciamo che forse non è possibile trasformare un lavoro in un'arte. per quello che ho capito l'arte non è un lavoro, anche se ti tiene impegnato 24 ore su 24.
è troppo lungo da spiegare, e anche un pò complicato.
il lavoro è un lavoro, l'arte non è un'arte: ha a che fare con quello che vuoi dire: non puoi svolgere sempre un determinato lavoro. Cioè voglio dire: i tuoi interessi non potranno mai coincidere per l'azienda per cui lavori, anche se l'hai fondata tu.